Fratelli Savigliano

||
||

I Fratelli Savigliano producono vini in Piemonte, tra i loro vini il Dolcetto Diano d’Alba, il Barolo DOCG Boiolo, il Barbera D’alba DOC e tanti altri.

Le Langhe sono un insieme di aree con differenti zone di produzione, caratterizzate dai suoi antichi borghi e confini comunali, oggi patrimonio UNESCO, che racchiudono in sè le grandi denominazioni DOCG e DOC piemontesi famose in tutto il mondo: Barolo, Nebbiolo, Barbera e Dolcetto. Qui ha sede la casa vinicola dei Fratelli Savigliano, esattamente a Valle Talloria una frazione di Diano d’Alba in Piemonte.
0015 MauroGalloFotografo C 2019 2

Quella dei Fratelli Savigliano è una storia secolare con radici che risalgono alla metà del XVIII secolo, con i suoi 20 ettari aziendali di cui 16 coltivati a vigneto e 4 a nocciole, che ha saputo nel tempo mantenere la sua essenzialità dalla prima all’ultima generazione. La gestione è familiare capitanata dai cugini Marino e Stefano Savigliano, ambedue enotecnici e vignaioli di antica tradizione e figli di Dario e Giuseppe Savigliano, fondatori dell’attuale azienda. La recente gestione ha portano un incremento di nuovi vigneti di proprietà non solo nel Comune di Diano d’Alba, ma anche nei Comuni di Montelupo, La Morra e Treiso. Areali questi di grande pregio per una produzione di vini eccellenti, grazie alla composizione dei terreni, l’esposizione, l’altitudine ed il microclima.

fratelli savigliano 3Le uve e vini prodotti sono gli autoctoni: Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, Barolo, oltre a Chardonnay, Favorita, Moscato, Rosato e Grignolino. Ogni luogo dà vita a vini diversi per caratteristiche, ma che raccontano il territorio alla perfezione, ne sono un esempio i vini prodotti dalle vigne di Diano d’Alba il cui terreno calcareo dona vini molto fruttati, mentre dalle vigne di La Morra, che poggiano su terreni argillosi, si producono vini più strutturati e adatti all’invecchiamento come il Nebbiolo e il Barolo. Dalle vigne di Montelupo il terreno e sia argilloso, ma alternato a strati di tufo e si ottengono vini strutturati, ma più armonici ed equilibrati, mentre dalle vigne provenienti da Treiso con terreni che presentano strati sabbiosi, rimane l’habitat ideale per il moscato.

fratelli saviglianoNegli anni 2000 con l’ampliamento della cantina in Valle Talloria, dotata di tutte le migliori tecnologie a supporto di una ricerca continua e una tradizione enologica importante come quella piemontese, l’azienda ha potuto ampliare i suoi orizzonti e imporsi con più decisione al mercato interazionale, con successi e riconoscimenti importati.
savigliano 4La linea offerta è ben articolata e presenta diverse etichette, segnaliamo il Dolcetto Diano d’Alba con i suoi ben quattro tipi di questa DOCG, oltre all’ottimo Barolo DOCG Boiolo, ed in fine Barbera D’alba DOC proposto in due versioni. Ma tutta la gamma è degna di nota e rappresenta appieno la lunga tradizione vinicola di questa azienda. Da segnale inoltre che la Cantina propone anche visite guidate e degustazioni.

Barbera d’Alba Ribota DOCG 2018 – Fratelli Savignano

Denominazione: Barbera d’Alba DOCG
Vitigni: Barbera 100%
Grado Alcolico: 15°