Leone de Castris

Leone de Castris

I De Castris sono una dinastia che produce vino italiano famoso in tutto il mondo, in particolare sono apprezzatissimi il vino Rosè Five Roses e il vino rosso Salice Salentino Riserva Donna Lisa.

Spesso ci si imbatte in qualcosa di spagnolo nel sud Italia, quasi un riflesso, con tutta probabilità sia per l’area geografica sia, allo stesso tempo, per via dei molti secoli di occupazione spagnola in questa parte della penisola. Solo per citare alcune somiglianze: il clima caldo e asciutto, la classica dieta mediterranea, l’organizzazione della giornata che impone una pausa dopo pranzo per evitare di lavorare sotto il sole cuocente, la cortesia e rispetto dei costumi sociali, l’importanza dei titoli della società stratificata del passato, e le molte ed ampie proprietà che coprivano i singoli territori e li dominavano in maniera virtualmente feudale. 

La tenuta della famiglia Leone de Castris (anche se dinastia sarebbe probabilmente un termine più appropriato) è, infatti, sicuramente molto spagnola: discendenti da una serie di vicerè spagnoli mandati in Italia per servire la corona ed amministrare i suoi domini. Furono veloci a vedere il potenziale agriculturale della penisola del Salento in Puglia e altrettanto veloci nell’acquistare terra nell’area, ottenendo una posizione di oltre 5000 ettari di proprietà. E nel 1665 Oronzo Arcangelo Maria Francesco dei Conti di Lemos costruì le cantine che, per secoli, hanno fermentato ed invecchiato i vini.

Dei pionieri nell’imbottigliare il proprio vino già dal 1925 (in un’area dove questa attività era praticamente sconosciuta), nel 1943, la famiglia produsse il suo Five Roses Rosato, il primo rosé italiano venduto in bottiglia, il primo che vide la luce del sole, e fu seguito nel 1954 dal primo Salice, un’altra decisione pioneristica dato che la denominazione come tale non esisteva nemmeno. La tenuta adesso coltiva un po’ di più di 500 “modesti” ettari di vigne e continua a vantare uno dei nomi più importanti della Puglia; in anni recenti ha deciso di muovere sempre più in alto la scala della qualità, ingaggiando una star dei consulenti enologi, Riccardo Cotarella.

Cotarella, comunque, non ha intenzione di rivoluzionare l’azienda, il suo obbiettivo è costruire sui secoli di tradizione che già esistono, e i risultati sono stati veloci a venire. Come esemplificato dall’ottimo Five Roses 72° Anniversario Rosato e Donna Lisa Malvasia. Per non parlare dell’eccellente Salice Salentino Rosso Riserva 50° Anniversario ed il Salice Salentino Rosso Riserva Donna Lisa.

I Vini di Leone De Castris

 

Denominazione: Salice Salentino D.O.C. Rosso Riserva
Uve: Negroamaro (90%); Malvasia Nera di Lecce (10%)
Grado Alcolico: 14,5°

Denominazione: Salento I.G.T.
Uve: Negroamaro (80%); Malvasia Nera di Lecce (20%)
Grado Alcolico: 14°

Denominazione: Salice Salentino D.O.C. Rosso
Uve: Negroamaro 100%
Grado Alcolico: 15°

Denominazione: Salice Salentino D.O.C. Rosso Riserva
Uve: Negroamaro (90%); Malvasia Nera di Lecce (10%)
Grado Alcolico: 13,5°