Nasce ‘ARENITE’: il nuovo Syrah della cantina Baldetti di Cortona

E’ stato presentato a Cortona, presso la cantina Baldetti, il nuovo cru di Syrah ottenuto da una selezione delle vigne più vocate e prodotto esclusivamente nelle annate migliori.

Il nome deriva dall’arenite, ovvero un tipo di roccia sedimentaria a sabbia compressa che, insieme all’argilla e alle sabbie, compone  i suoli delle vigne dalle quali viene realizzato questo nuovo vino cortonese. Questa particolare composizione del suolo, afferma Alfonso Baldetti, contribuisce a delineare il carattere espressivo di questo Syrah, conferendo grande sapida voluminosità al palato, ma anche finezza ed eloquenza olfattiva.


Questi elementi si vanno a inscrivere in un contesto, quello di Cortona, dove la ventilazione costante e le buone escursioni termiche regolate dalla vicinanza delle colline e del lago Trasimeno, creano delle premesse ideali per la realizzazione di vini Syrah di grande carattere.

Testimonianza di quest’affermazione è l’indubbio alto tenore qualitativo che contraddistingue l’intera produzione di Syrah di Cortona, che ha peraltro ottenuto il riconoscimento della DOC già sin dal 2000.

Il vino Arenite è un IGT che nasce con l’intento di creare un Cru di Syrah di grande eleganza con un’identità molto marcata e che possa differire in modo sostanziale dal resto della produzione. In particolar modo dal cavallo di battaglia della cantina, che rimane il più schietto e affabile Syrah Crano.  Sfida questa che risulta convincere le aspettative degli esperti, sia la delegazione AIS che la migliore sommelier d’Italia Carlotta Salvini.

                                                                             Jean Marco Palmieri e Carlotta Salvini

Arenite viene realizzato solo nelle annate ritenute migliori per qualità di maturazione delle uve (per il momento confermate 2015, 2017, 2018, 2019). In seguito a una rigorosa selezione dei migliori grappoli e dei singoli acini, lavoro effettuato minuziosamente sia durante il ciclo vegetativo  in vigna che in fase di vendemmia. Le uve di Syrah vengono quindi vinificate per poi affinare in barriques per 2 anni, a cui seguono 6 mesi in cemento e almeno 2 anni bottiglia prima di esse messo in commercio.


Il presidente di Ais Toscana Cristiano Cini 

La nostra opinione sul vino ‘Arenite’ 2015 di Baldetti:

Arenite si presenta di un colore rosso rubino impenetrabile con accenni granati in divenire. Al naso si apre fine, complesso e seducente tratteggiando nitide e penetranti note varietali che richiamano il mirtillo, la mora di rovo matura e incipienti echi di frutta secca, a cui seguono suggestioni di pepe nero tipiche del Syrah.

Il bouquet è inoltre impreziosito da piacevoli dolci note boisé ben integrate che ci rammentano la vaniglia e il cioccolato bianco. Al palato si spande espansivo, con un grande equilibrio tra un tannino vigoroso ma vellutato, la componente alcolica e un’acidità di nerbo, che si lega sinergicamente creando una dialettica convincente: ritmo, dinamicità e bevibilità.

Finale di ottima persistenza in cui riecheggia il frutto e le spezie dolci. Colpisce in particolar modo per la sua freschezza e armonia, godibile e scorrevole anche in un caldo pomeriggio di Luglio, nonostante il titolo alcolometrico segni 14% vol.  Con un’ulteriore pazienza siamo sicuri inoltre che l’impatto del legno e i tannini potranno essere ancora più integrati e fini.

Insomma, ottimo risultato Baldetti: Ad maiora!