Syrah: Caratteristiche | Vino | Vitigno | Abbinamenti

ZONE DI DIFFUSIONE PRINCIPALI: Francia (Rhone Valley, Stati Uniti (California), Australia (Barossa Valley), Italia (Cortona, Sicila), Nuova Zelanda

SYRAH – CARATTERISTICHE VINO E VITIGNO

La Syrah è un vitigno internazionale caratterizzato da penetranti note fruttate e speziate, tipicamente riconducibili al pepe nero. É divenuta celebre nell’area settentrionale della Valle del Rodano, nelle denominazioni Hermitage e Cote Rotie. Inoltre la Syrah ha avuto un grandissimo successo in Australia, dove è conosciuta con il nome di Shiraz. La Syrah è vinificata in purezza per dare vita a vini dal colore impenetrabile, avvolgenti e longevi, oppure in assemblaggio con altri uvaggi locali o internazionali.

Scopriamo insieme le origini del vitigno Syrah, le sue caratteristiche ampelografiche ed agronomiche, le caratteristiche organolettiche del vino Syrah, i perfetti abbinamenti gastronomici con il vino Syrah, le zone di produzione, i vini Syrah più famosi ed i migliori Vini Syrah qualità-prezzo.

ORIGINI DEL NOME E STORIA DELLA SYRAH

L’origine della Syrah è ancora oggi avvolta nel mistero. C’è chi fa risalire la sua storia alla città di Shiraz, nell’attuale Iran, chi invece sostiene che venne esportato dai Romani dall’Egitto fino alla città di Siracusa (Syracousai).

Alcune ricerche hanno scoperto affinità genetiche con l’autoctono albanese Shesh e altre ancora con i vitigni Teroldego e Lagrein del Trentino-Alto Adige. Recenti analisi sul DNA del vitigno hanno invece stabilito che la Syrah potrebbe esser nata da un incrocio spontaneo tra due uve locali francesi, il Mondeuse Blanc e il Dureza.

Certo è che già nel Medioevo il vitigno Syrah era coltivato con grande successo in Francia, più precisamente nella Valle del Rodano, nell’area settentrionale dell’Hermitage e nella Cote Rotie. Qui sin dal XIII secolo si producono alcuni dei più eleganti vini Syrah, grazie al clima continentale e le ottime escursioni termiche dei famosi vigneti posti sui suggestivi terrazzamenti di origine granitica che si affacciano sul Rodano.

Intorno alla metà dell’Ottocento alcuni esemplari di Syrah viaggiarono da Montpellier fino in Australia ed iniziarono a diffondersi a macchia d’olio sotto il nome di Shiraz; la terra dei canguri diventa così la seconda patria elettiva della Syrah.

Oggi la Syrah è un vitigno internazionale coltivato in Francia, Australia (dove è il vitigno a bacca rossa più importante), SpagnaArgentina, CaliforniaCilePortogalloSudafricaNuova ZelandaLibano e in Italia, dove acquisisce un inebriante carattere mediterraneo.

ZONE DI PRODUZIONE IN ITALIA

Cortona

Il vitigno Syrah in Italia è coltivato principalmente in Sicilia, dove ha trovato condizioni pedoclimatiche che le assicurano una maturazione polifenolica eccellente. Qui viene vinificata in purezza con risultati straordinari ma anche usata in assemblaggio con il Nero d’Avola, con il Merlot o con il Cabernet Sauvignon, per aggiungere corpo ed eleganza. La Sicilia DOC Syrah prevede un 85% minimo di uve Syrah e da vita a vini morbidi, densi e concentrati.

Altra regione di spicco è la Toscana ed in particolare Cortona, piccola enclave francese. A Cortona la Syrah ha trovato un habitat ideale, grazie alla presenza di terreni ricchi di argille e marne di origine pliocenica, al clima mediterraneo ventilato con buoni escursioni termiche e all’azione termoregolatrice del Lago Trasimeno. Nascono così i Cortona DOC Syrah (85% minimo Syrah), vini di grandissima identitàeleganza e potenziale d’invecchiamento

La Syrah è molto diffusa anche nella zona del Chianti e a Bolgheri, dove viene utilizzata in particolar modo in assemblaggi per i tagli bordolesi. Scopri l’articolo dedicato al taglio bordolese e ai vini di Bolgheri.

La Syrah in Italia viene coltivata con ottimi risultati anche in numerose aziende di Puglia, Abruzzo, Lazio e Piemonte.

ZONE DI PRODUZIONE NEL MONDO

Dove viene coltivato il vitigno Syrah nel mondo?

I migliori vini Syrah al mondo vengono prodotti nei meravigliosi terreni della Valle del Rodano settentrionale, in Francia. Qui, il vitigno Syrah dà vita agli eleganti vini in purezza della Côte-Rôtie e dell’Hermitage, capaci di competere con i migliori vini di Bordeux.

La Syrah è diffusissima anche in Australia (Barossa Valley, Hunter Valley), dov’è conosciuta come Shiraz, ma anche in SpagnaArgentina, Cile (Curicò Valley, Maipo Valley, Aconcagua Valley), California (Napa Valley), Sudafrica (Beokenhouskloof, Saxenburg, Fairview) e Nuova Zelanda.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE DEL VINO SYRAH

Il Syrah ha un colore rosso rubino impenetrabili con riflessi porpora e diventa granato con l’invecchiamento

La Syrah è un vitigno molto versatile che si presta molto bene ad essere vinificato in purezza, in assemblaggio con altri uvaggi internazionali ma anche in rosato. Andiamo a vedere insieme le caratteristiche organolettiche generali del vino Syrah.

COLORE DEL VINO SYRAH: il vino Syrah, se prodotto con criteri di qualità e a basse rese, si presenta di colore rosso scuro, profondo e quasi impenetrabile alla luce. Nelle versioni annata presenta evidenti sfumature rosso porpora, mentre con l’invecchiamento il colore del vino Syrah rimane intenso e ben pigmentato, di un colore rosso rubino con sfumature tendenti al granato.

AROMI DEL VINO SYRAH: i profumi del Syrah sono piuttosto intensi e risentono molto delle condizioni climatiche e colturali. I vini Syrah prodotti in climi freschi sono caratterizzati da note olfattive caratteristiche di violetta, lampone, ribes, ciliegia e mentuccia selvatica, mentre tra quelli prodotti in zone più calde spicca la marmellata di more, la prugna, il mirtillo e la liquirizia.

Caratteristica organolettica distintiva del vino Syrah rimane comunque la nota di pepe nero, aroma varietale conferito dalla famosa molecola odorsa “rotundone” sempre presente in maniera più o meno marcata. Scopri tutto sugli aromi primari, secondari e terziari del vino nell’articolo dedicato.

Il Syrah è un vino molto longevo che si presta molto bene all’affinamento in legno; con l’invecchiamento acquisisce note di cacao amaro, tabacco, caffè, zucchero caramellato e goudron.

GUSTO DEL VINO SYRAH: al palato il vino Syrah è denso, sensuale e voluminoso. Il grado alcolico è piuttosto elevato (13-15 %) ed i tannini hanno una grana fine ben tratteggiata. Il finale è persistente, dai lunghi echi balsamici.

Anche il gusto è influenzato profondamente dalle condizioni ambientali e colturali: nell’area settentrionale della Valle del Rodano nascono vini Syrah molto eleganti, morbidi e meno tannici, mentre lo stile australiano predilige Syrah più corposi, concentrati ed opulenti.

VINI ITALIANI PIÙ FAMOSI PRODOTTI CON SYRAH

La Syrah in Italia ha dato infatti luce a famosi e pluripremiati vini, come il Syra Migliara di Tenimenti d’Alessandro, vero e proprio antesignano a cui si deve il grande successo del Syrah a Cortona, coadiuvato anche dagli studi del professor Scienza degli anni 70. Sono seguite altre importanti interpretazioni come il Syrah Apice’di Stefano Amerighi, il Syrah Cuculaia‘di Fabrizio Dionisio e il Syrah Arenite di Baldetti.

Tra i più famosi Syrah italiani non può mancare il Syrah Per Sempre di Tua Rita, il Syrah Suisassi di Duemani, il Syrah di Alessandro dal Borro e Viator di La Madonnina. Di grande interesse tra i migliori Syrah anche il Syrah Scrio di Le Macchiole, il Syrah Collezione Privata di Isole e Olena, il Syrah di Michele Satta e il Mater Matura di Casale del Giglio.

Scopri anche altri Syrah di grande qualità ma con prezzo più accessibile per tutti nell’articolo dedicato ai migliori Syrah italiani qualità-prezzo.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI CON SYRAH

Quali sono i migliori abbinamenti con il Syrah? Scopri gli esempi di abbinamenti Syrah con ricette della cucina Toscana e della cucina Siciliana. Sicuramente tra le opzioni scegliere degli abbinamenti Syrah che siano territoriali è un’ottima soluzione.

La speziatura tipica del Syrah si abbina alla perfezione con carne rossa alla brace, in umido o stufata, ma anche alla cacciagione e all’agnello. Ottimo anche l’abbinamento cibo-Syrah con formaggi stagionati al pepe verde e pecorini maremmani, resi succulenti dalla sontuosa rotondità del vino, ma anche l’abbinamento Syrah e salumi saporiti come il prosciutto stagionato di cinta senese, la soppressata, la coppa o il capocollo.

Vi sentite particolarmente audaci? Provate l’abbinamento Syrah e brasato al cioccolato fondente.

Abbinamento cibo e Syrah Toscani

Esempi di sensazionali abbinamenti cibo e Syrah di Cortona in questo caso possono essere i Pici col Ragù di Chianina o i Pici alla Norcina con Tartufo, la Tagliata di Chianina, la Scottiglia di Cinghiale con Polenta.

Per gli amanti degli abbinamenti cibo Syrah, da provare anche l’abbinamento Syrah con taglieri di affettati di Cinta Senese Formaggi della Val di Chiana.

Per chi è curioso degli abbinamenti con vino Syrah è assolutamente consigliato partecipare al Chianina & Syrah: l’evento annuale per la promozione delle eccellenze enogastronomiche in Valdichiana in abbinamento al Syrah.

Da considerare, per le versioni di Syrah più fresche, anche gli abbinamenti Syrah con la Carbonara affinché le naturali note speziate del vitigno conferite dal rotundone riprendano quelle speziate del piatto. Per approfondire leggi l’articolo dedicato all’abbinamento cibo carbonara.

Abbinamento cibo e Syrah Siciliani

Cosa abbinare a un Syrah Siciliano? Se si sta parlando di abbinamenti Syrah della Sicilia da considerare l’abbinamento con ricette siciliane come l’Agglassato di Carne, gli Involtini di Carne alla Siciliana, le Braciole alla Messinese. In aggiunta, gli audaci considerino anche gli abbinamenti Syrah della Sicilia e Zuppe di Pesce ricche di condimento e speziatura.

CARATTERISTICHE AMPELOGRAFICHE DEL VITIGNO SYRAH

CARATTERISTICHE DELLA FOGLIA: il vitigno Syrah ha una foglia medio-grande, pentagonale, trilobata o quinquelobata, di colore verde opaco con nervature verdi e denti irregolari e poco pronunciati.

CARATTERISTICHE DEL GRAPPOLO: il grappolo del vitigno Syrah è mediamente compatto, cilindrico e talvolta alato. Il peduncolo è piuttosto grosso, semi-legnoso.

CARATTERISTICHE DELL’ACINO: il vitigno Syrah ha acini medio-piccoli, ovoidali con buccia di colore blu scuro molto pruinosa. La polpa è incolore e il sapore è neutro, leggermente dolciastro

CENNI AGRONOMICI DEL VITIGNO SYRAH

La Syrah è un vitigno di buona vigoria, che ben si adatta alla varie condizioni climatiche ed ambientali e, nonostante possa soffrire di stress idrici e clorosi, è considerato un vitigno abbastanza robusto. Ama i terreni argillosi con una buona componente scheletrica e ecessita una potatura meda-lunga.

Ha una maturazione medio-tardiva e una produzione buona e costante, che se non controllata più portare ad eccessi di produzione per ceppo con un conseguente peggioramento della qualità delle uve.

Scopri anche gli articoli dedicati alle caratteristiche del Merlot, del Sangiovese, del Pinot Nero, del Cabernet Franc e del Cabernet Sauvignon.